2007 - Eccesport

ECCESPORT
Vai ai contenuti

Menu principale:

Maratona > la Corsa di Miguel
Home Page
2007 Roma
La Corsa di Miguel

L’ottava edizione della Corsa di Miguel è quella dei record, ma anche quella della paura. Un pino infatti cade improvvisamente sulla pista dello stadio dell’Acqua Acetosa, qualche attimo di spavento ma per fortuna, anche grazie alla prontezza dei volontari della Protezione Civile, nessuno si fa male e la corsa può continuare. L’anno dei record, abbiamo detto: 4.300 al via, 3.357 completano i 10 chilometri della competitiva, primato italiano per una corsa su questa distanza. Continua la serie di eventi collaterali che accompagnano l’evento: nasce l’Agenda di Miguel, intitolata “Una corsa lunga un anno”, simpatica pubblicazione che tutti i partecipanti trovano nel proprio pacco gara; la Casa del Cinema dedica una serata al tema dei desaparecidos con la proiezione del film “Cronaca di una fuga”; infine la Corsa di Miguel si lega al mondo del rugby, con l’organizzazione sul campo dell’Unione Rugby Capitolina dell’ “ovale del cuore”, in ricordo di cinque rugbisti argentini vittime della dittatura militare. Alla partenza Elvira Sanchez, sorella di Miguel, è al fianco di Raul Barandiaran, compagno di squadra dei cinque ragazzi scomparsi. La gara viene vinta da Cosimo Caliandro, diventato uno degli atleti simbolo dell’evento, mentre tra le donne trionfa Angela Rinicella.

La prima volta, ormai otto anni fa, erano in 356. Corsero per ricordare un poeta maratoneta, un argentino dei tanti, troppi che negli anni Settanta, quelli della dominazione militare, sparirono misteriosamente in Argentina. Avevano la sola colpa di non essere d’accordo con una dittatura che aveva messo in ginocchio il Paese. Miguel Sanchez, amante della corsa come delle belle parole, sparì una sera per non riapparire mai più, vittima della tortura e della violenza contro cui le belle parole non erano sufficienti. Da allora quei 356 si sono moltiplicati, fino a diventare migliaia, talmente tanti che una corsa non basta più. Non basta più neanche l’atletica stessa. La Corsa di Miguel, presentata oggi a Roma, vivrà domenica la sua nona edizione. Le previsioni dicono che saranno 4.500 almeno coloro che prenderanno il via allo Stadio Paolo Rosi per affrontare i 10 km del percorso. Ma non basta, anzi la Corsa dei grandi passa quasi in second’ordine perché uno degli eventi collaterali (e sono tanti…) ha preso il sopravvento: gli organizzatori del Club Atletico Centrale hanno lanciato quest’anno il Mille di Miguel, manifestazione riservata agli studenti delle scuole elementari e medie inferiori e superiori. Non si aspettavano certo di trovare 4.500 adesioni, che hanno costretto a dilatare la manifestazione nell’arco di tre giornate, di chiedere l’utilizzo di più campi, coinvolgendo per la giornata di apertura delle tre, mercoledì, anche la presenza del Ministro dell’Istruzione Giuseppe Fioroni. Il vero successo della Corsa di Miguel 2007 è questo, prima ancora che si disputi: aver coinvolto migliaia di ragazzi per la maggioranza dei quali l’atletica è qualcosa ancora da scoprire. Miglior opera di promozione non poteva essere fatta. Ma la Corsa di Miguel è ancora tanto altro e coinvolge anche altri sport: ci sarà sabato una kermesse rugbystica a 7 con la squadra di Mar del Plata, al stessa che vinse nel 1974 il titolo nazionale e che venne decimata dai sequestri. La squadra romana di pallavolo, inoltre, metterà a disposizione biglietti per i vincitori del Mille per Miguel. D’altronde il coinvolgimento verso l’iniziativa è totale: la Canottieri Tevere Remo provvederà ai ristori, al venerdì verranno coinvolte le Biblioteche di Roma per alcune serate di lettura di autori argentini, al sabato alla Casa del Cinema verrà effettuata una serata tutta argentina. Talmente tante iniziative che rischiano di coprire la Corsa di Miguel nel suo spirito agonistico, che non mancherà, perché al via sono annunciate molte presenze di spicco provenienti dai gruppi militari, con le Fiamme Gialle che presenteranno Caliandro, già vincitore sulle strade romane, inieme a Floriani, Gamba e Scaini; Iannelli per le Fiamme Azzurre, Ricatti e Simionato per l’Aeronautica, la Rinicella probabilmente affiancata dalla Sicari per l’Esercito. Ma in una manifestazione come questa, è normale che sapere chi vincerà non è l’aspetto preminente… Gabriele Gentili
FBG79021.JPG
FBG79023.JPG
FBG79025.JPG
FBG79027.JPG
FBG79028.JPG
FBG79030.JPG
FBG79032.JPG
FBG79034.JPG
FBG79036.JPG
FBG79037.JPG
FBG79039.JPG
FBG79041.JPG
FBG79042.JPG
FBG79045.JPG
FBG79049.JPG
FBG79051.JPG
FBG79053.JPG
FBG79055.JPG
FBG79057.JPG
FBG79059.JPG
FBG79060.JPG
FBG79062.JPG
FBG79064.JPG
FBG79067.JPG
FBG79069.JPG
FBG79070.JPG
FBG79071.JPG
FBG79073.JPG
FBG79075.JPG
FBG79077.JPG
FBG79078.JPG
FBG79079.JPG
FBG79081.JPG
FBG79083.JPG
FBG79084.JPG
FBG79087.JPG
FBG79089.JPG
FBG79091.JPG
FBG79094.JPG
FBG79096.JPG
FBG79098.JPG
FBG79100.JPG
FBG79104.JPG
FBG79110.JPG
FBG79111.JPG
FBG79113.JPG
FBG79115.JPG
FBG79117.JPG
FBG79119.JPG
FBG79121.JPG
FBG79123.JPG
FBG79124.JPG
FBG79125.JPG
FBG79126.JPG
FBG79127.JPG
FBG79130.JPG
FBG79132.JPG
FBG79133.JPG
FBG79134.JPG
FBG79136.JPG
FBG79137.JPG
FBG79140.JPG
FBG79141.JPG
FBG79142.JPG
FBG79143.JPG
FBG79146.JPG
FBG79148.JPG
FBG79149.JPG
FBG79151.JPG
FBG79152.JPG
FBG79153.JPG
FBG79154.JPG
FBG79156.JPG
FBG79157.JPG
FBG79159.JPG
FBG79161.JPG
FBG79162.JPG
FBG79163.JPG
FBG79165.JPG
FBG79167.JPG
FBG79168.JPG
FBG79170.JPG
FBG79172.JPG
FBG79174.JPG
FBG79175.JPG
FBG79177.JPG
FBG79178.JPG
FBG79179.JPG
FBG79180.JPG
FBG79182.JPG
FBG79184.JPG
FBG79186.JPG
FBG79189.JPG
FBG79191.JPG
FBG79192.JPG
FBG79194.JPG
FBG79195.JPG
FBG79196.JPG
FBG79198.JPG
FBG79200.JPG
FBG79201.JPG
FBG79202.JPG
FBG79205.JPG
FBG79206.JPG
FBG79208.JPG
FBG79209.JPG
FBG79211.JPG
FBG79213.JPG
FBG79216.JPG
FBG79218.JPG
FBG79223.JPG
FBG79225.JPG
FBG79228.JPG
FBG79230.JPG
FBG79235.JPG
FBG79240.JPG
FBG79244.JPG
FBG79249.JPG
FBG79253.JPG
FBG79256.JPG
FBG79261.JPG
FBG79266.JPG
FBG79271.JPG
FBG79273.JPG
FBG79276.JPG
FBG79280.JPG
FBG79282.JPG
FBG79286.JPG
FBG79296.JPG
FBG79311.JPG
FBG79315.JPG
FBG79320.JPG
FBG79323.JPG
FBG79325.JPG
FBG79328.JPG
FBG79331.JPG
FBG79334.JPG
FBG79336.JPG
FBG79339.JPG
FBG79344.JPG
FBG79347.JPG
FBG79352.JPG
FBG79354.JPG
FBG79356.JPG
FBG79357.JPG
FBG79360.JPG
FBG79361.JPG
FBG79364.JPG
FBG79367.JPG
FBG79369.JPG
FBG79372.JPG
FBG79374.JPG
FBG79376.JPG
FBG79378.JPG
FBG79383.JPG
FBG79386.JPG
FBG79389.JPG
FBG79391.JPG
FBG79393.JPG
FBG79395.JPG
FBG79398.JPG
FBG79399.JPG
FBG79402.JPG
FBG79405.JPG
IMG_6840.JPG
IMG_6842.JPG
IMG_6854.JPG
IMG_6866.JPG
IMG_6870.JPG
IMG_6890.JPG
IMG_6928.JPG
IMG_6937.JPG
IMG_6957.JPG
IMG_6964.JPG
IMG_6975.JPG
IMG_6997.JPG
IMG_7007.JPG
IMG_7044.JPG
IMG_7047.JPG
IMG_7051.JPG
IMG_7060.JPG
IMG_7066.JPG
IMG_7070.JPG
IMG_7095.JPG
IMG_7096.JPG
IMG_7106.JPG
IMG_7116.JPG
IMG_7120.JPG
IMG_7148.JPG
IMG_7155.JPG
IMG_7175.JPG
IMG_7178.JPG
IMG_7186.JPG
IMG_7190.JPG
IMG_7191.JPG
IMG_7199.JPG
IMG_7203.JPG
IMG_7207.JPG
IMG_7211.JPG
IMG_7215.JPG
IMG_7223.JPG
IMG_7238.JPG
IMG_7252.JPG
IMG_7259.JPG
IMG_7264.JPG
IMG_7271.JPG
IMG_7274.JPG
IMG_7277.JPG
IMG_7281.JPG
IMG_7285.JPG
IMG_7286.JPG
IMG_7294.JPG
IMG_7299.JPG
IMG_7304.JPG
IMG_7306.JPG
IMG_7308.JPG
IMG_7310.JPG
IMG_7314.JPG
IMG_7317.JPG
IMG_7322.JPG
IMG_7327.JPG
IMG_7329.JPG
IMG_7331.JPG
IMG_7337.JPG
IMG_7344.JPG
IMG_7348.JPG
IMG_7350.JPG
IMG_7353.JPG
IMG_7355.JPG
IMG_7359.JPG
IMG_7365.JPG
IMG_7370.JPG
IMG_7371.JPG
IMG_7375.JPG
IMG_7379.JPG
IMG_7382.JPG
IMG_7387.JPG
IMG_7393.JPG
IMG_7398.JPG
IMG_7402.JPG
IMG_7406.JPG
IMG_7409.JPG
IMG_7414.JPG
IMG_7422.JPG
IMG_7426.JPG
IMG_7432.JPG
IMG_7436.JPG
IMG_7442.JPG
IMG_7444.JPG
IMG_7448.JPG
IMG_7452.JPG
IMG_7456.JPG
IMG_7460.JPG
IMG_7468.JPG
IMG_7470.JPG
IMG_7473.JPG
IMG_7476.JPG
IMG_7486.JPG
IMG_7496.JPG
IMG_7518.JPG
IMG_7536.JPG
IMG_7543.JPG
Eccesport Copyright Eccephoto 1983 - 2018 All Right Reserved - Passo Corese (RM)
Torna ai contenuti | Torna al menu