36° Roma Ostia 2010 - Eccesport

ECCESPORT
Vai ai contenuti

Menu principale:

Maratona > Maratona Roma Ostia

www.romaostia.it

Roma Ostia
36° Edizione


Mezzamaratona Romaostia: XXXVI edizione
Domenica 28 febbraio 2010 si è corsa la 36^ edizione Mezza Maratona Roma Ostia: la mezza maratona più amata e partecipata d’Italia.

Anche quest’anno, così come negli ultimi quattro anni, la corsa è stata sponsorizzata dalla Banca Monte dei Paschi di Siena da sempre vicina al mondo dello sport.Molti grandi personaggi hanno contribuito a scrivere nel tempo la storia della Roma-Ostia.

Fra tutti ricordiamo Umberto Risi vincitore della prima edizione, Marco Marchei con la doppia vittoria nel 1979 e nel 1980,  Steve Jones primatista del mondo di Maratona e Robert Cheruyot detentore del Record maschile a metà anni ‘80.  E poi come non segnalare il vincitore dell’edizione del 1997: il Campione Olimpico Stefano Baldini.Tra le donne il record della gara è di Ait Salem Souad che nel 2008 ha scalzato dal primato l’italiana Gloria Marconi con uno splendido 01:09:13.

L’edizione 2010 della Roma Ostia  ha lasciato sicuramente il segno. Più di 10.000  al via e 8.520 al traguardo, 500 in più dell’anno scorso, di cui 1.130 donne, record assoluti per le mezze maratone italiane. Oltre ai campioni, personaggi come Giuliano Giannichedda, Gianni Morandi, il delegato allo Sport del Comune di Roma Alessandro Cochi e Umberto Risi, tutti alla fine regolarmente al traguardo.

La gara, sia quella maschile che quella femminile, è stata davvero combattuta e tirata fino al traguardo finale facendo registrare una sorpresa e una conferma. La 36^ edizione della Roma Ostia lancia nell’orbita internazionale il 20enne keniano Peter Kimeli, che per la prima volta ha messo piede fuori dal suo paese, e premia una veterana (nonostante i 26 anni di età), come Alice Timbilil, che già a 16 anni correva i 10.000 ai Mondiali di Siviglia. I tempi finali dei vincitori, 1:01:51 per Kimeli e 1:10:34 per la Timbilil, dimostrano essi stessi quanto gli atleti abbiano sofferto, quasi tutti bloccati dal fastidioso “muro” di vento sul lungomare di Ostia.

La gara femminile, partita come lo scorso anno con nove minuti di anticipo su quella maschile, è stata tutta un testa a testa tra la keniana e l’azzurra delle Fiamme Gialle Rosalba Console, mentre ha un po’ deluso la francese Daunay, staccata quasi subito. Le due atlete hanno corso spalla a spalla fino al 18° km, quando la Timbilil ha lanciato l’attacco decisivo. La 30enne pugliese purtroppo ha perso tempo per riallacciarsi una scarpa e si è dovuta difatti fermare per una manciata di secondi. La Console ha tagliato il traguardo a 20” (1:10:54), mentre la francese, seconda lo scorso anno, si è classificata terza in 1:13:39.

Al 18° km è avvenuta anche l’azione decisiva di Kimeli, che già nel corso del 10° km aveva acceso le polveri con gli etiopi Hailemeskel e Megersa. In quell’occasione si era staccato l’attesissimo Daniele Meucci, 24enne dell’Esercito, rimasto solo con un paio di keniani poco collaborativi e poi raggiunto al 16° km dal finanziare Cosimo Caliandro. Quando Kimeli ha attaccato, William Todoo Rotich (vincitore nel 2006) ha subito ricucito lo strappo, ma poi si è dovuto inchinare in volata, chiudendo in 1:01:53. Terzo Megersa in 1h02’16”, mentre il favorito campione in carica Elijah Keitany nel finale ha subito addirittura la rimonta dei due azzurri, piombati assieme sul traguardo e cronometrati con lo stesso tempo di 1:02:41. “Non mi aspettavo di vincere, ma siccome stavo bene ci ho provato”, ha raccontato Kimeli a fine gara.


Ecco l’ordine di arrivo:

Classifica Uomini

1. Kimeli Peter Kenia 1:01:51
2. Rotich William Todoo Kenia 1:01:53
3. Megersa Tijuba Etiopia 1:02:16
4. Caliandro Cosimo Italia 1:02:41
5. Meucci Daniele Italia 1:02:41

Classifica Donne

1. Timbilil Alice Kenia 1:10:34
2. Console Rosaria Italia 1:10:54
3. Daunay Christelle 1:13:39

FF108426.JPG
FF108430.JPG
FF108432.JPG
FF108443.JPG
FF108446.JPG
FF108461.JPG
FF108470.JPG
FF108480.JPG
FF108482.JPG
FF108493.JPG
FF108495.JPG
FF108509.JPG
FF108512.JPG
FF108533.JPG
FF108541.JPG
FF108549.JPG
FF108560.JPG
FF108563.JPG
FF108565.JPG
FF108567.JPG
FF108569.JPG
FF108570.JPG
FF108575.JPG
FF108586.JPG
FF108597.JPG
FF108602.JPG
FF108606.JPG
FF108611.JPG
FF108615.JPG
FF108622.JPG
FF108627.JPG
FF108630.JPG
FF108633.JPG
FF108641.JPG
FF108646.JPG
FF108652.JPG
FF108654.JPG
FF108655.JPG
FF108656.JPG
FF108663.JPG
FF108679.JPG
FF108686.JPG
FF108689.JPG
FF108702.JPG
FF108708.JPG
FF108719.JPG
FF108723.JPG
FF108725.JPG
FF108727.JPG
FF108729.JPG
FF108739.JPG
FF108742.JPG
FF108747.JPG
FF108749.JPG
FF108763.JPG
FF108776.JPG
FF108780.JPG
FF108787.JPG
FF108791.JPG
FF108799.JPG
FF108801.JPG
FF108811.JPG
FF108815.JPG
FF108823.JPG
FF108824.JPG
FF108825.JPG
FF108826.JPG
FF108828.JPG
FF108829.JPG
FF108830.JPG
IMG_7768.JPG
IMG_7775.JPG
IMG_7778.JPG
IMG_7781.JPG
IMG_7784.JPG
IMG_7786.JPG
IMG_7795.JPG
IMG_7818.JPG
IMG_7842.JPG
IMG_7845.JPG
IMG_7847.JPG
IMG_7851.JPG
IMG_7855.JPG
IMG_7856.JPG
IMG_7857.JPG
IMG_7858.JPG
IMG_7859.JPG
IMG_7860.JPG
IMG_7865.JPG
IMG_7868.JPG
IMG_7869.JPG
IMG_7871.JPG
IMG_7873.JPG
IMG_7876.JPG
IMG_7878.JPG
IMG_7885.JPG
IMG_7887.JPG
IMG_7893.JPG
IMG_7894.JPG
IMG_7898.JPG
IMG_7901.JPG
IMG_7903.JPG
IMG_7909.JPG
IMG_7913.JPG
IMG_7917.JPG
IMG_7921.JPG
IMG_7930.JPG
IMG_7934.JPG
IMG_7938.JPG
IMG_7939.JPG
IMG_7942.JPG
IMG_7948.JPG
IMG_7949.JPG
IMG_7955.JPG
IMG_7961.JPG
Eccesport Copyright Eccephoto 1983 - 2018 All Right Reserved - Passo Corese (RM)
Torna ai contenuti | Torna al menu