GP Liberazione Pink - Eccesport

ECCESPORT
Vai ai contenuti

Menu principale:

Sport > Ciclismo > GP Liberazione Pink

Ufficio Stampa "Federciclismo"
www.federciclimo.it

LIBERAZIONE PINK: Sprint imperiale di Marta Bastianelli
L’azzurra dell’Alé Cipollini Galassia-Parmigiano Reggiano si aggiudica la prima edizione della corsa – Sul podio l'australiana Kimberley Welss (Colavita Bianchi) e Arianna Fidanza (Astana Women's Team)

Roma (25/4) – La prima edizione del Gran Premio Liberazione Pink sul traguardo delle Terme di Caracalla in Roma è firmata da Marta Bastianelli. La portacolori dell'Alé Cipollini Galassia ha regolato con una volata davvero "imperiale" l'australiana Kimberley Welss (Colavita Bianchi) ed Arianna Fidanza (Astana Women's Team).

Il Liberazione è considerato una sorta Campionato del Mondo di Primavera Under 23. Da oggi è del tutto verosimile che anche il GP della Liberazione Pink diventi prestissimo il mondiale di “primavera rosa”. Oggi, infatti, sul circuito capitolino disegnato attorno alle Terme di Caracalla, a Porta Ardeatina e alla Piramide Cestia, è stata Marta Bastianelli ad alzare le braccia al cielo in segno di vittoria. Marta Bastianelli, che venerdì prossimo festeggerà i 29 anni.

Per la storia sportiva, ricordo che qualche anno fa vinse il titolo di Campionessa del Mondo (anno 2007) e la gara iridata si svolgeva a Stoccarda. Marta scattò, prese un lieve margine sul gruppo; un vantaggio che riuscì a mantenere fino al traguardo iridato. Quest’oggi ha dovuto aspettare gli ultimi duecento metri di viale delle Terme di Caracalla prima di poter lanciare al cielo il suo urlo sublime. A farle da eco sono state centinaia di suoi tifosi, scesi in città dai Castelli Romani e precisamente dalla sua amata cittadina natia di Lariano, per festeggiarla e sperare in un suo successo.

Marta Bastianelli deve molto per la prestigiosa vittoria conseguita alle sue formidabili compagne di squadra che hanno tenuto unita la corsa fin dalla partenza consentendo alla titolata compagna di piazzare lo sprint vincente. Netta è stata la vittoria della Bastianelli, portacolori del Team Alè Cipollini Galassia-Parmigiano Reggiano. Seconda si è piazzata l'australiana Kimberley Welss (Colavita Bianchi) mentre la terza piazza assegnata ad Arianna Fidanza (Astana Women's Team).

Non sarà ancora il mondiale di primavera per la quota rosa donne élite, ma dopo il successo registrato dalla gara allestita da Cicli Lazzaretti per i Cento Anni della sua attività, senza dubbio scalerà prestissimo la hit parade delle classiche più amate al mondo.

Una grande festa, come nella migliore tradizione, oggi per Roma e per Roma in bicicletta. Il Liberazione sembra sempre prossimo alla fine della sua storia sportiva, al contrario ha dato segno di vitalità e valori propositivi, come non mai, e, quest’anno alla gara under 23 ha associato il GP della Liberazione Pink (novità assoluta per Roma) e, alla vigilia (domenica 24 aprile), il Campionato Italiano Amatori Strada Fci. E inoltre, non dimentichiamo la presenza festosa di centinaia di giovanissimi, federali, anche oggi, di fianco al circuito dei più grandi, oggi simpatici protagonisti, che nella loro applaudita esibizione, si sono contesi il titolo di campione regionale della gimkana. Il futuro sui pedali della regione è assicurato. Ottima l’organizzazione dell’evento curato con passione e spirito di servizio dalla benemerita AS Roma Ciclismo dell’instancabile Presidente Lorenzo Baldesi.

Il primo GP della Liberazione Pink va in archivio con gioia immensa di Marta Bastianelli, e, di tutte le altre atlete che oggi si sono sfidate con lealtà e fair play, nel maestoso ed incantevole scenario storico delle Terme Romane di Caracalla, ma soprattutto con il sorriso, stanco ma felice e soddisfatto, di Mario Carbutti, dei suoi figli, Simone e Federica, e della signora Maria Sofia, erede di quella coppia fantastica, composta da Romolo e Remo che caratterizzarono l’inizio secolo a pedali e da cui nacque la famosa e gloriosa bottega di via Bergamo, nota come il salotto del ciclismo capitolino.

Una festa a cui hanno partecipato migliaia di persone. Oltre ai preziosi compagni di viaggio di Cicli Lazzaretti: Rosario Cerra, Presidente di ConfCommercio Roma, Luigi Corazzesi, vice presidente di Sanimpresa, Silvana Morini, vicepresidente di Ebit Roma e Paolo Milone, di Assicurazione Generali Roma, corso Trieste.

Gli appuntamenti di Cicli Lazzaretti per i 100 anni di attività non finiscono a Roma. Il prossimo 26 giugno, infatti, spazio ai cicloamatori e alla Granfondo nel Parco. Stavolta a Villetta Barrea, in provincia di L’Aquila. Per sentirsi un po’ tutti Marta Bastianelli, “pardon”, campioni del mondo, Da pedalare ci saranno 109 chilometri ed un dislivello da camosci d’Abruzzo; (circa 1700 metri). E’ meglio iniziare fin d’ora a prepararsi. Chi non vorrà faticare potrà sempre dedicarsi al Giro Gourmet…
Giovanni Maialetti


1. Marta Bastianelli (Alé Cipollini Galassia) km 96 In 2h17’16” alla media di 36,979 km/h
2. Kimberley Wells (Australia);
3. Arianna Fidanza (Astana Women’s Team)
4. Sofia Bertizzolo (Astana Women’s Team)
5. Sofia Beggin (Astana Women’s Team)
6. Silvia Persico (Valcar Pbm)
7. Ilaria Sanguineti (Bepink)
8. Laura Camila Ramirez Lozano (SC Michela Fanini)
9. Soraya Paladin (Top Girls – Fassa Bortolo)
10. Anna Trevisi (Alé Cipollini Galassia)

IMG_3972.JPG
IMG_4001.JPG
IMG_4002.JPG
IMG_4004.JPG
IMG_4005.JPG
IMG_4010.JPG
IMG_4024.JPG
IMG_4033.JPG
IMG_4035.JPG
IMG_4042.JPG
IMG_4067.JPG
IMG_4090.JPG
IMG_4140.JPG
IMG_4193.JPG
IMG_4204.JPG
IMG_4211.JPG
IMG_4216.JPG
IMG_4243.JPG
IMG_4244.JPG
IMG_4265.JPG
IMG_4269.JPG
IMG_4276.JPG
IMG_4277.JPG
IMG_4280.JPG
IMG_4283.JPG
IMG_4308.JPG
IMG_4310.JPG
IMG_4318.JPG
IMG_4323.JPG
IMG_4327.JPG
IMG_4330.JPG
IMG_4333.JPG
IMG_4339.JPG
IMG_4342.JPG
IMG_4344.JPG
IMG_4349.JPG
IMG_4352.JPG
IMG_4359.JPG
IMG_4368.JPG
IMG_4371.JPG
IMG_4372.JPG
IMG_4374.JPG
IMG_4381.JPG
IMG_4384.JPG
IMG_4390.JPG
IMG_4394.JPG
IMG_4411.JPG
IMG_4419.JPG
IMG_4424.JPG
IMG_4427.JPG
IMG_4438.JPG
IMG_4440.JPG
IMG_4443.JPG
IMG_4449.JPG
IMG_4454.JPG
IMG_4456.JPG
IMG_4462.JPG
IMG_4465.JPG
IMG_4499.JPG
IMG_4501.JPG
IMG_4504.JPG
IMG_4505.JPG
IMG_4507.JPG
IMG_4508.JPG
IMG_4512.JPG
IMG_4517.JPG
IMG_4520.JPG
IMG_4526.JPG
IMG_4529.JPG
IMG_4533.JPG
IMG_4553.JPG
IMG_4560.JPG
IMG_4574.JPG
IMG_4576.JPG
IMG_4579.JPG
IMG_4603.JPG
IMG_4609.JPG
IMG_4622.JPG
IMG_4637.JPG
IMG_4650.JPG
IMG_4652.JPG
IMG_4654.JPG
IMG_4656.JPG
IMG_4657.JPG
IMG_4658.JPG
IMG_4659.JPG
IMG_4697.JPG
IMG_4698.JPG
IMG_4704.JPG
IMG_4721.JPG
IMG_4722.JPG
IMG_4723.JPG
IMG_4727.JPG
IMG_4730.JPG
IMG_4734.JPG
IMG_4737.JPG
IMG_4741.JPG
IMG_4743.JPG
IMG_4748.JPG
IMG_4754.JPG
IMG_4758.JPG
IMG_4760.JPG
IMG_4761.JPG
IMG_4764.JPG
IMG_4766.JPG
IMG_4769.JPG
IMG_4771.JPG
IMG_4775.JPG
IMG_4776.JPG
IMG_4778.JPG
IMG_4790.JPG
IMG_4794.JPG
Eccesport Copyright Eccephoto 1983 - 2018 All Right Reserved - Passo Corese (RM)
Torna ai contenuti | Torna al menu